Menu Chiudi

Come funziona il taglio a getto d’acqua sul marmo?

taglio a getto d'acqua sul marmo

Il taglio a getto d’acqua sfrutta la tecnologia Waterjet, che consente di effettuare un taglio, con o senza soluzione abrasiva, su ogni tipo di superficie, senza distinzione di dimensioni, spessore o tipologia di materiale.

La tecnologia Waterjet si è rivelata preziosissima nel taglio di materiali particolarmente robusti come il ferro o il marmo, per esempio, perché effettua un taglio netto e preciso e non ha bisogno di finiture successive.

Il taglio a getto d’acqua, poi, è un taglio a freddo, che non compromette in alcun modo la natura dei materiali su cui opera. Per questo motivo, è una tecnologia molto utilizzata in tantissime tipologie di lavorazioni, sia industriali che addirittura artistiche.

La tecnologia Waterjet su marmo e pietre

La tecnologia Waterjet, dicevamo, è perfetta per tagliare superfici come il marmo, sia per realizzare tagli netti che per creare intarsi pregiati sulle superfici, magari per dare vita a veri e propri elementi d’arredo.

Il taglio a getto d’acqua, quindi, è da preferirsi su superfici in pietra perché è preciso, pulito, non ha bisogno di finiture e non lascia residui di alcun tipo. Per questa ragione, tutte le superfici robuste devono essere tagliate e lavorate con tecnologie in grado di operare senza sprechi e senza compromettere i materiali in nessun modo.

Taglio a getto d’acqua: risparmio economico e impatto ambientale ridotto 

La tecnologia Waterjet, inoltre, non consente alle imprese di risparmiare su materiali e tempi di lavorazione, ma ha anche un ridotto impatto ambientale: i macchinari che sfruttano questa tecnologia, infatti, non utilizzano polveri inquinanti ma abrasivi naturali, non generano fumi tossici durante la lavorazione e sprecano quantità davvero irrisorie di materiali durante le operazioni di taglio.