Menu Chiudi

Materiali plastici: perché scegliere il taglio a getto d’acqua?

taglio della plastica a getto d acqua

La tecnica di taglio a getto d’acqua è ormai una tecnologia molto diffusa, proprio perché può garantire innumerevoli vantaggi per diverse lavorazioni industriali (e non solo).  

Per quale motivo è bene scegliere il taglio a getto d’acqua per la lavorazione dei materiali plastici? Scopriamo insieme tutti i dettagli in questo articolo!

Quali plastiche si possono tagliare? 

In generale, grazie alla tecnologia Waterjet è possibile tagliare qualsiasi materia plastica. Esistono tre tipologie di materiale plastico, differenti in base al numero e alle caratteristiche delle molecole a catena lunga di cui sono composti.  

I polimeri plastici sono materiali organici dallo specifico peso molecolare, molto elevato. Sono tre le categorie di polimeri plastici: 

  • elastomeri, ovvero polimeri in stato gommoso. I legami, forti o deboli, che caratterizzano questo polimero rendono la struttura più solida e migliorano le prestazioni meccaniche del prodotto; 
  • termoplastici, materiali molto malleabili che, se tagliati con tecnologia al laser o mediante l’utilizzo del calore, possono essere modellati a piacimento. Terminata la lavorazione, il prodotto ritorna a uno stato solido e diventa estremamente rigido; 
  • termoindurenti, ovvero materiali che induriscono mediante reticolazione. Dopo essersi induriti, non torneranno più morbidi.

I vantaggi del taglio a freddo della plastica 

Il taglio a getto d’acqua, ricordiamo, è una tecnica di taglio che viene effettuata senza l’utilizzo del calore. È la tecnica più indicata per il taglio di polimeri termoindurenti e degli elastomeri 

Vediamo gli altri vantaggi della tecnologia Waterjet per la separazione di sostanze plastiche:  

  • riduzione dei costi, derivante dalla calibrazione delle macchine automatiche; 
  • tagli di diversi spessori, anche minimi; 
  • nessuna alterazione della plastica, non essendo tagliata utilizzando calore; 
  • possibilità di lavorare su materiali semilavorati o già sottoposti a verniciatura; 
  • taglio di materiali plastici bidimensionali e tridimensionali; 
  • meno scarti di lavorazione, nel rispetto dell’ambiente; 
  • semplicità e velocità delle operazioni.  

Scopriamo qualche dettaglio in più riguardo la tecnologia Waterjet e come funziona una tagliatrice ad acqua