Menu Chiudi

Il taglio ad acqua del vetro

taglio ad acqua del vetro

Il taglio ad acqua vetro è una tecnologia sempre più utilizzata ed un metodo eccellente per lavorare questo materiale. In particolare, chi usa il getto dacqua per lavorare il vetro può ottenere forme e contorni altrimenti impossibili da creare a costi ragionevoli e non c’è risultato che una macchina taglio ad acqua vetro non possa permettere di ottenere. 

Grazie alla tecnologia Waterjet si possono creare intarsi per piani di lavoro, vetrate colorate, ma anche specchi, decorazioni in vetro e finestrini di macchine. 

Taglio ad acqua vetro: caratteristiche di questa tecnica 

Il vetro ha la tendenza a creparsi e per questo la tecnologia a getto dacqua va usata alla pressione ideale, tra 500 e 800 bar. Una volta creati i primi fori questa può essere aumentata fino a raggiungere il valore ottimale.  

Fondamentale è la capacità di aumentare e diminuire gradualmente la pressione durante la lavorazione per evitare che il vetro si rompa. In altri casi allacqua usata per il taglio vetro si aggiunge dellabrasivo come lolivina, perfetta per ridurre il rischio di schegge, crepe e imperfezioni. 

Il risultato finale del taglio sarà una linea pulita e un belleffetto lucido, anche data lassenza di vibrazioni e alterazione termiche del materiale. Questo comporta anche un importante risparmio sui costi, dato che on sono necessarie finiture ulteriori. 

Per queste sue caratteristiche il taglio ad acqua o waterjet del vetro è diventato negli ultimi anni popolare. Grazie a questa tecnica vengono realizzate sagome in vetro delle forme più disparate, con elevatissimi gradi di precisione e una eccellente rifinitura. Questo procedimento di taglio a freddo si conferma, quindi, come la soluzione di eccellenza per lavorazioni elaborate e raffinate.